Apriamo gli Occhi Pari Opportunità — 16 Ottobre 2013
Aprire gli occhi:
“Regina nera. La giustizia di Mila”
di Matteo StrukulLa giustizia di mila

Dove acquistarlo: http://www.inmondadori.it/Regina-nera-giustizia-di-Mila-Matteo-Strukul/eai978886632312/

“La Regina nera” è un libro che racconta la violenza sulle donne, ma da un punto di vista diverso: quello di una donna, Mila Zago, che indaga sulla morte di un’altra donna. Una diversa prospettiva, che si distacca da quella “solita”, a cui siamo abituati, della donna vista soltanto in quanto vittima: in questo caso infatti viene posto in rilievo il profilo di una donna che ne vendica un’altra, ripercorrendo le violenze che lei stessa ha subito e che l’hanno tramutata in una spietata assassina. Abbandonata dalla madre, violentata da una banda di criminali che le ha massacrato il padre, Mila Zago è ora una killer a sangue freddo.

Mila Zago, un tempo vittima, è diventata carnefice.

Un libro la cui struttura narrativa noir ci fa riflettere sulle conseguenze della violenza di genere, a 360 gradi.

La storia si apre nello scenario di un bosco del Trentino Alto Adige, in cui giace il malridotto cadavere di una donna cui hanno cavato gli occhi.

Mila dZago, incaricata di catturare l’autore di un simile massacro, scopre che la storia della donna uccisa s’intreccia con quella di Laura Giozzet, la prima candidata premier italiana: una novità sconvolgente, al punto che qualcuno ha deciso di chiuderle la bocca.

La protagonista della “Ballata di Mila” ripercorre le stazioni di una discesa nell’Ade che la porterà a difendere alcune donne dalle più spietate forme di sopraffazione e violenza.

Cenni biografici

Matteo Strukul (Padova, 8 settembre 1973) è uno scrittore italiano. Scoperto da Massimo Carlotto – uno dei maestri del genere noir – ha pubblicato per le Edizioni E/O, “Collezione Sabot/Age” (collana diretta da Colomba Rossi e curata da Massimo Carlotto) il suo debutto letterario “La Ballata di Mila”, un romanzo pulp noir ambientato in Veneto con protagonista la bounty hunter Mila Zago. Laureato in giurisprudenza e dottore di ricerca in diritto europeo dei contratti, Matteo Strukul è ideatore e fondatore di “Sugarpulp”, movimento letterario veneto che ha avuto la benedizione di Joe R. Lansdale e Victor Gischler.

Matteo Strukul ha scritto articoli per riviste musicali – “Buscadero”, “Jam”, “Classix” e “Il Mucchio” e quotidiani come “Il Mattino di Padova”, “La Tribuna di Treviso” e “La Nuova di Venezia e Mestre”.

Già responsabile dell’ufficio stampa di “Meridiano Zero” e autore di due saggi musicali su Massimo Bubola e Massimo Priviero, è direttore artistico dello “Sugarpulp Festival”, convention patavina di respiro internazionale dedicata alla letteratura e al fumetto pulp-noir, e direttore di “Revolver” (www.revolverlibri.it) il nuovo marchio editoriale di Edizioni BD.

Nel 2011, Matteo ha iniziato a collaborare con Alessandro Vitti, artista per Marvel e Bonelli, alla realizzazione a fumetti delle avventure di “Mila Zago – Red Dread”. La serie a fumetti ha debuttato al “Mantova Comics & Games 2012” e viene pubblicata da “Lateral Publish”: http://www.lateral-studio.com/ con la distribuzione di “Pan”.

A settembre 2012 “Red Dread: Mila delta macchiato di sangue” vince il “Premio Leone di Narnia” come miglior fumetto seriale italiano. Il fumetto è basato sulle avventure di Mila Zago, l’eroina dei romanzi di Matteo Strukul. Il nuovo libro “Regina nera”, sequel de “La ballata di Mila” esce sempre per le Edizioni E/O a marzo 2013.

Silvia Morini
UIL Frosinone

(*Fonti:
http://www.matteostrukul.com
http://cultura.panorama.it)

Share

About Author

admin

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.