NEWS — 11 Dicembre 2019

Il leader della Uil conclude la manifestazione unitaria a sostegno dei lavoratori delle aziende in crisi

10/12/2019 | Sindacato.

Ha iniziato il suo intervento dal palco leggendo i nomi di alcune delle oltre 150 aziende in crisi. Così, il Segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo, ha voluto sottolineare le ragioni della manifestazione odierna, dedicata al lavoro, che si è svolta in Piazza Santi Apostoli a Roma e che ha visto confluire nella Capitale, da tutta Italia, migliaia di lavoratori alle prese con le difficoltà produttive delle proprie aziende. Quella odierna è stata la prima delle tre iniziative nazionali organizzate da Cgil, Cisl, Uil che torneranno in piazza già dopodomani, 12 dicembre, per rivendicare il rinnovo dei contratti, e poi il prossimo 17 dicembre, su fisco, pensioni e welfare.

«A questo Paese – ha detto Barbagallo – serve un patto per la pace produttiva e per l’occupazione. Tutti litigano su tutto, ma non possiamo più permettercelo. A causa della crisi e della mancanza di lavoro, anche questo sarà un Natale brutto per tante famiglie italiane. E invece bisogna dare speranze ai giovani e agli anziani. Il Governo – ha proseguito il leader della Uil – ha assunto un apprezzabile atteggiamento di confronto e ha avviato molti tavoli di trattative. Ora, però, servono soluzioni, anche perché è in atto una deindustrializzazione che genererà conseguenze gravi. Se non si risolvono i problemi, dunque torneremo nelle piazze: la mobilitazione continuerà, perché – ha concluso Barbagallo – i lavoratori non possono essere abbandonati e i nostri giovani non devono fuggire all’estero».

10 dicembre 2019

UIL Frosinone

(*Fonti:
www.uil.it)

Share

About Author

silvia_m

(0) Readers Comments

Comments are closed.