NEWS Top News UIL CSP FROSINONE — 19 Agosto 2015

Warning: preg_match(): Compilation failed: invalid range in character class at offset 4 in /home/uilfrosi/public_html/wp-content/plugins/lightbox-plus/classes/shd.class.php on line 1384

Warning: preg_match_all(): Compilation failed: invalid range in character class at offset 4 in /home/uilfrosi/public_html/wp-content/plugins/lightbox-plus/classes/shd.class.php on line 700

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/uilfrosi/public_html/wp-content/plugins/lightbox-plus/classes/shd.class.php on line 707

Warning: preg_match_all(): Compilation failed: invalid range in character class at offset 4 in /home/uilfrosi/public_html/wp-content/plugins/lightbox-plus/classes/shd.class.php on line 700

Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /home/uilfrosi/public_html/wp-content/plugins/lightbox-plus/classes/shd.class.php on line 707

facebook_1438945668918

06/08/2015 | Fisco.

Con i decreti attuativi della Delega Fiscale il Governo ha perso l’occasione di realizzare una vera riforma tributaria a cominciare da un robusto taglio delle tasse che continua ancora a rimanere solo un periodico annuncio.

Ora al danno, però, si aggiunge la beffa di un incredibile regalo agli evasori fiscali.

La scelta di elevare da 50.000 € a 150.000 € l’importo dal quale scatta il processo penale e la non punibilità di dichiarazioni che differiscono del 10% rappresenta un intervento che incentiva invece di combattere l’evasione fiscale.

Questo provvedimento è vergognoso ed inaccettabile. Soprattutto per i lavoratori ed i pensionati che prima pagano le tasse e poi prendono lo stipendio e la pensione.

Il Governo deve, in occasione dell’emanazione definitiva del decreto, eliminare questi regali agli evasori e sferrare un deciso contrattacco che è l’unico modo per recuperare le risorse preziose per la nostra economia e sanare il vulnus democratico rappresentato dall’evasione.

06 agosto 2015

Uil Frosinone

(*Fonti:
www.uil.it
)

Share

About Author

Alessandro

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.