NEWS UIL CSP FROSINONE — 03 Ottobre 2013

Gli industriali: ora il rilancio del Paese.
Bonanni: governo equilibrato.
Angeletti: bene la squadra.
Silenzio della Cgil.

sindacati

 Uil: «Complimenti ad Enrico Letta per aver varato il nuovo Governo: una squadra dai tratti fortemente innovativi e formata da persone di qualità, giovani e donne. A Letta e al suo Esecutivo auguriamo buon lavoro con l’auspicio che possano sciogliere i nodi della nostra economia. Vanno ridotte le tasse sul lavoro e i costi della politica, va finanziata la cassa in deroga e risolto il problema degli esodati. Confidiamo nel fatto che, su questi punti, Letta e i ministri competenti ascoltino le nostre proposte». Così, in una nota, il segretario della Uil, Luigi Angeletti, commenta i nomi del nuovo esecutivo.

Cgil: Cauta, non fa commenti a caldo: la linea del sindacato di Corso Italia – trapela – è quella di riservarsi ancora un giudizio, di attendere i fatti, un programma di governo, risposte sul fronte della crisi.

Confindustria «apprezza la rapidità con la quale il presidente incaricato Enrico Letta ha composto un governo di qualità». E chiede: «Ora misure per rilancio del Paese e crescita delle imprese».

Cisl: «Ci sembra un Governo equilibrato, innovativo, composto da persone serie e con un ampia presenza di donne, che rappresenta davvero una novità positiva. La scelta poi di Enrico Giovannini come Ministro del Lavoro è una buona notizia», dice il leader della Cisl, Raffaele Bonanni. Quella di Giovannini «è una personalità autorevole che ha una indiscutibile capacità di lettura delle vicende sociali e del mondo del lavoro», aggiunge Bonanni. Che avverte: «Ma ora servono i fatti. Le famiglie italiane sono stremate. Ci sono troppi lavoratori disoccupati, tante persone che rischiano il lavoro, migliaia di aziende che crollano. Occorre uno sforzo da parte di tutti, governo centrale, regioni, parti sociali, come ci ha ricordato il Presidente della Repubblica, per rimuovere le macerie accumulate in tanti anni di non governo e dare una direzione ed una gestione chiara al paese».

Silvia Morini
UIL Frosinone

(*Fonti:
http://www.ilmessaggero.it)

Share

About Author

admin

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.