NEWS Top News UIL CSP FROSINONE — 10 Novembre 2016

europa

08/11/2016 | Sindacato.

“Se non si fanno politiche per liberare risorse per investimenti pubblici produttivi, per l’occupazione di qualità e per la crescita, aumenta il rischio di un ulteriore distacco dei cittadini dall’Europa”.

Così il Segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo, ha commentato le dichiarazioni del Presidente della Commissione europea in merito al Patto di stabilità e alle richieste di flessibilità da parte dell’Italia. A Bruxelles, oggi, si è svolto un incontro tra il Sindacato europeo (la CES), alcuni parlamentari europei e i membri della Commissione, tra i quali era presente il suo stesso Presidente.

Barbagallo, anch’egli intervenuto alla riunione, ha rivolto direttamente a Juncker alcune richieste da parte del sindacato italiano: “Abbiamo rappresentato la necessità di togliere dal Patto di stabilità i costi che il nostro Paese dovrà sostenere per il sisma, i migranti, i rifugiati, oltre agli investimenti per lo sviluppo e l’occupazione. Nel suo intervento, però, il Presidente della Commissione si è limitato a ripetere posizioni già note. Per quanto egli sostenga il contrario, insomma, secondo noi le politiche di austerità persistono. Così facendo, non si fa altro che preparare la disgregazione dell’Unione europea”.

7 novembre 2016   

Uil Frosinone

(*Fonti:

www.uil.it)

Share

About Author

Alessandro

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.