NEWS Top News UIL CSP FROSINONE — 09 Aprile 2019

05/04/2019 | Welfare.

La Direttiva relativa all’equilibrio tra attività professionale e vita familiare per i genitori e i prestatori di assistenza è stata approvata dal Parlamento Europeo e stabilisce i requisiti minimi affinché i congedi parentali siano diritti individuali per le lavoratrici e i lavoratori.

Gli Stati membri, infatti, dovranno attuare un minimo di 10 giorni di congedo obbligatorio per i padri, due mesi di congedo parentale non trasferibile e retribuito, 5 giorni all’anno di congedo per i lavoratori che prestano assistenza e di cura e modalità di lavoro flessibile.

Queste misure sono strategiche per lo sviluppo di ogni Paese, soprattutto in Italia, e sono una prima risposta alla forte esigenza di politiche di sostegno alle famiglie, poiché incidono profondamente sull’andamento attuale del mercato del lavoro delle donne, riducono il gap salariale e consentono un più agevole inserimento lavorativo delle stesse; permettono, inoltre, una maggiore condivisione delle responsabilità di cura dei figli e dei malati presenti in famiglia incidendo, in questo modo, positivamente anche sulla natalità.

Alla Direttiva si aggiunge l’attività del sindacato attraverso la contrattazione nazionale e decentrata per implementate fortemente le politiche a sostegno delle famiglie che, come UIL, riteniamo debbano essere rafforzate proprio a partire dall’equilibrio tra vita lavorativa e familiare.

5 aprile 2019

 

Uil Frosinone

(*Fonti:
www.uil.it)

Share

About Author

Alessandro

(0) Readers Comments

Comments are closed.