mani_violenza22/11/2016 | Welfare.

Rileviamo, proprio nelle ultime ore, che la scioccante proposta di legge sul matrimonio delle spose bambine, è stata ritirata dal governo turco.

Ritirata, ma non cancellata. Verrà, infatti, sottoposta a un ulteriore esame da parte di una commissione composta da tutti i partiti del parlamento turco.

La legge permetterebbe a uomini accusati di abusi sulle minori di evitare la condanna consentendo un matrimonio riparatore in caso di stupro di bambine anche al di sotto dei 16 anni; quindi, di fatto, si verificherebbe l’abolizione del reato di violenza sulle minori.

Inaccettabile pensare che ci possa essere la possibilità di legittimare un abuso, una violenza, uno stupro; ci auguriamo che il governo guidato da Erdogan, che ricordiamo essere stato destinatario di finanziamenti dalla Unione Europea per far fronte ai problemi legati all’immigrazione, le forze politiche turche e tutta la società civile si adoperino per cancellare questa proposta di legge che andrebbe ad aggravare il fenomeno delle spose bambine.

Ricordiamo, per inciso, che la Turchia, che vorrebbe aderire all’UE, ha ratificato la Convenzione di Istanbul del Consiglio d’Europa contro la violenza sulle donne e la violenza domestica.

22 novembre 2016

UIL Frosinone

(*Fonti:
www.uil.it)

Share

About Author

Alessandro

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.