Investire di più su giovani generazioni

violenzaminori07/10/2015 | Salute.

«Oltre 5 mila minori vittime di violenze, con una crescita del 61% rispetto a dieci anni fa è un quadro inquietante. Non possiamo più permettere tali atrocità.». È il commento della Segretaria Confederale UIL Silvana Roseto in relazione alla presentazione del dossier diffuso oggi in anteprima da  ‘Terre des Hommes’.

Bambini costretti a violenze sessuali e abusi fisici, troppo spesso celati e nascosti tra le mura domestiche e a scuola, proprio in quei luoghi dove invece dovrebbero essere maggiormente tutelati, rispettati e valorizzati. Un Paese civile deve, con ogni mezzo, porre fine a questo fenomeno, mettendo al centro della propria azione i diritti dei minori, il diritto allo studio, alla salute e alla sicurezza in tutti i luoghi sensibili.

Diventa necessaria l’informazione e la prevenzione, a partire dalle scuole, aiutando i nostri bambini ad avere il coraggio di parlare; ascoltiamoli di più, con tutta l’attenzione che chiedono; ognuno di noi, in base al ruolo e alla posizione che ricopre, deve avvertire l’obbligo di proteggerli.

La violenza in ogni sua forma va combattuta, soprattutto quando colpisce i soggetti più vulnerabili, ricordando sempre – conclude Silvana Roseto – che il nostro futuro è, e si costruisce, investendo sulle nuove generazioni.”


7 ottobre 2015

UIL Frosinone

(*Fonti:
www.uil.it)

Share

About Author

Alessandro

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.