NEWS Top News UIL CSP FROSINONE — 07 Novembre 2014

angeletti_la7

06/11/2014 | Sindacato.

Da molti anni, i Governi hanno bloccato la rivalutazione delle pensioni e, ora, milioni di persone che hanno lavorato 40 anni e che hanno contribuito a far diventare l’Italia la settima potenza al mondo si ritrovano a vivere sotto la soglia della povertà.

Se dovessero aumentare le tasse sotto qualunque forma, la disoccupazione continuerebbe a crescere. L’80% di ciò che produciamo viene acquistato in Italia: se si riduce il reddito, la disoccupazione aumenta.

Sul Jobs Act c’è una delega in bianco al Governo che, dunque, potrebbe legiferare come crede: se modificassero l’articolo 18 per coloro che oggi hanno questa tutela, non ci rassegneremo sino a quando non riusciremo a fargliela ripristinare. Bisogna, invece, aumentare le tutele per coloro che non ne hanno.   

Roma, 6 novembre 2014

(*Fonti:
http://www.uil.it)

Share

About Author

Alessandro

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.