NEWS Top News UIL CSP FROSINONE — 14 Settembre 2015

lavoro212/09/2015 | Previdenza.

Non c’è più grande ingiustizia di parti eguali tra diseguali, ma il Governo sembra non considerare questo provato principio. E così, mentre viene confermata l’intenzione di ridurre la TASI sulla prima casa a tutti indistintamente, ai proprietari di ville come a quelli di case popolari, contemporaneamente viene stabilito che di flessibilità verso il pensionamento se ne parlerà solo nel 2018.
In questo modo, non si tiene più conto di un concetto elementare: non tutti i lavori sono uguali e non tutti possono andare in pensione alla stessa età.

Noi auspichiamo che il Governo, che pure aveva ripetutamente manifestato questo stesso intendimento, ritorni sui propri passi e consenta ai lavoratori di poter accedere alla pensione in una fascia di età tra i 62 e i 67 anni, volontariamente e senza ulteriori penalizzazioni.

Uil Frosinone

(*Fonti:
www.uil.it)

Share

About Author

Alessandro

(0) Readers Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.